Dal 1960 al 1970

 1960-1970

Di nuovo la Palmese e poi la Bagnarese sulla strada dei rossoneri

I primi due campionati di Promozione del nuovo decennio vennero condotti unicamente con giovani locali. Nella stagione 1962/63, sotto la guida del richiamato Dario Gay, il Castrovillari disputa un valido campionato con elementi come Mazza e Caradonna. Per la stagione successiva viene chiamato ad allenare la squadra un nome di notevole esperienza e capacità: Lajos Politzer che conduce un gruppo di validissimi atleti guidati da Geremicca, che alle falde del Pollino trovava la sua seconda giovinezza. Dopo un buonissimo inizio alla vigilia di Natale, a seguito di un male improvviso, Lajos lasciava per sempre i suoi ragazzi. La squadra veniva cosi affidata al secondo Terzulli che, con impegno e sanata, portò il Castrovillari al primo posto in compagnia del Trebisacce e della Morrone Cosenza. Mentre si attendevano gli spareggi a tre per il salto di categoria arriva però la doccia fredda: un telegramma estromette il Castrovillari dagli spareggi per la posizione irregolare della Rossanese. Nell'annata 1964/65 il Castrovillari si presenta ai nastri di partenza rinforzato dall'ingaggio di Melotti, Scicchitano ed Esposito. Al termine di un campionato esaltante la formazione rossonera conclude al primo posto. Tra il Castrovillari e la IV Serie c'è però un ostacolo: la Palmese. Nella prima gara di spareggio è il Castrovillari a vincere per 1 a 0 sul proprio terreno grazie ad una rete di Enrico Mazza. A Palmi la vittoria va però ai neroverdi per 2 a 0. La terza gara, disputata sul neutro di Nicastro, dopo un preambolo da film western per una sparatoria tra opposte tifoserie, la vittoria va alla Palmese per 3 a 2 dopo i tempi supplementari. Persa la promozione in IV Serie, i due successivi campionati non dissero niente di rilevante. Si arriva così alla stagione 1967/68. Pochi acquisti (Perfetti, Furci, Fiordaliso, Pangallo e Nicchi nelle vesti di allenatore-giocatore) e grande campionato. Si va di nuovo allo spareggio per salire, questa volta contro la Bagnarese. Dopo una vittoria per parte si va alla gara sul neutro di Catanzaro. Al termine dei 120 minuti il sorteggio favorisce però i reggini. Quattro giorni dopo però la Dea bendata volle fare giustizia. Mentre ancora si commentava lo sfortunato episodio, un telegramma annuncia l'ammissione del Castrovillari in IV Serie. La prima stagione nel campionato semiprofessionistico finì con un 11° posto. L'anno successivo (1969/70), grazie ad elementi come Nicchi, La Polla, Giannuzzi, Russo, Izzo e Cucurachi, il Castrovillari ottenne un superbo 5° posto finale.

 

Ultime notizie

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.
Ulteriori informazioni | Non mostrare più | Chiudi